Rubin Kazan vs INTER 1-1

Imbarazzanti. A tratti anche patetici.
Solo chi è “Interista nel Cuore” stasera può non essersi vergognato della compagine Nerazzurra.
Chi ama questi colori, li ama incodizionatamente, ed anche per me è così, però stasera non posso esimermi dal criticare la squadra!
I Nerazzurri affrontavano una matricola della Champions League, e la matricola ha ridicolizzato chi per obiettivo ha la vittoria finale nella competizione. Senza se e senza ma, stasera c’è stata una sola squadra in campo, il Rubin Kazan.
Che la serata non sarebbe stata favorevole all’Inter lo si era già intuito nel primo pomeriggio, quando Inter.it aveva pubblicato l’undici titolare: Milito infortunato, sostituito da Mancini, che nel tridente avrebbe affiancato Eto’o e Balotelli. Per il resto i soliti noti, con Julio Cesar in porta, Maicon, Lucio, Samuel e Chivu in difesa e Cambiasso, Zanetti (C) e Stankovic a centrocampo.
Al fischio d’inizio i cattivi presagi divenivano realtà: i russi padroni assoluti del campo, con un fantasista (lo sconosciuto Dominguez) che tra gli “impalati” centrocampisti e disattenti difensori nerazzurri si faceva ammirare per giocate sontuose che mai avrebbe nemmeno immaginato di poter realizzare.
All’ 11′ il fantasista Dominguez colpisce duro: si invola palla al piede verso la porta, mette a sedere Lucio, resiste alla carica di Samuel e trafigge Julio Cesar. Un gol degno del miglior Leo Messi.
Ma non finisce qui. I nerazzurri appaiono ancor più in difficoltà e sono schiacciati nella propria metà campo.
Solo una ventata di orgoglio di Maicon consente all’Inter di pareggiare: il terzino supera due avversari in dribblig sulla fascia destra, poi pennella un cross sulla testa di Dejan Stankovic che trafigge il portiere russo. Uno a uno.
Da qui in poi è strazio allo stato puro.
Nel secondo tempo Balotelli si fa espellere prendendo un giallo ingenuo (a dirla tutta il primo giallo poteva anche non starci). Mancini è inguardabile (non attacca, non rientra, non salta l’uomo, non taglia, è inutile!), Eto’o impalpabile (la sua peggior partita da quando è a Milano), Zanetti è fuso (gli anni inziano inesorabilmente a farsi sentire), Cambiasso fuori condizione. L’unico a salvarsi (e non solo per il gol) è Stankovic, che come sempre offre la sua prestazione piena di sostanza e generosità. Ma un solo giocatore non basta, e anche gli innesti del disastroso Quaresma e di un inutile Vieira non riescono a scuotere i Nerazzurri. Alla fine il risultato rimane sul pareggio, ma quanta sofferenza stasera!
Adesso l’Inter non potrà più sbagliare, e le due gare contro la Dinamo Kiev diventano fontamentali.
Speriamo nel recupero dei nostri centrocampisti (Thiago Motta e Cambiasso su tutti), e in questo la sosta della settimana prossima arriva proprio come un toccasana, e nel “recupero” del nostro allenatore (che senso abbia insistere col 4-3-3, sinceramente, non lo capisco).
.:: I Voti ::.
Julio Cesar 5,5
Maicon 6
Samuel 6
Lucio 5
Chivu 4
Zanetti 4,5
Cambiasso 4
Stankovic 7
Balotelli 4
Mancini 1
Eto’o 2
Quaresma 2
Vieira 4
All. Mourinho 3
Annunci

2 pensieri riguardo “Rubin Kazan vs INTER 1-1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...