Niente “botto”, ma va bene così!

guarin

Alla fine non è arrivato il tanto atteso attaccante esterno, le logiche di mercato possono talvolta complicarsi più del previsto.

Inutile però piangersi addosso, non avrebbe senso: l’Inter deve saper puntare in alto a prescindere, la tradizione lo impone. Punto.

Sarebbe stato bello poter vedere Lavezzi (o chi per lui) in Nerazzurro, così non sarà e dovremo farcene una ragione.

L’Inter annovera in rosa soltanto 3 attaccanti di ruolo (oltre alla giovane promessa Bonazzoli spesso aggregato alla prima squadra), e questi dovranno essere sufficienti almeno sino a Gennaio.

A fronte di un arrivo mancato possiamo però contare su una permanenza importante, quella di Fredy Guarin.

Negli ultimi nove mesi il colombiano è stato al centro di svariate trattative, quelle che avrebbero dovuto portarlo prima alla juventus in cambio di Vucinic, poi al Manchester United, poi allo Zenit, al Valencia e via discorrendo. L’ex Porto, per una serie di contingenze che non stiamo ad analizzare, è invece rimasto all’Inter col compito di trovare definitivamente una collocazione tattica ed una continuità di rendimento che gli consentano di essere finalmente un valore aggiunto.

Abbiamo parlato spesso del potenziale ancora inespresso di questo calciatore, arrivato a Milano due anni e mezzo fa con la nomea del “Top Player”, non riuscendo però ad imporsi come tutti ci saremmo aspettati.

Adesso Guaro tocca a te, è giunto il momento di dimostrare a tutti (e soprattutto a te stesso) quanto vali davvero!

L’orgoglio deve essere lo sprone per la svolta decisiva: l’Inter ti aspetta, noi tutti ti aspettiamo

Dimentichiamoci del passato e guardiamo avanti, insieme, per scrivere nuove pagine indelebili, per raggiungere traguardi importanti.

E’ l’unica cosa da fare.

FORZA RAGAZZI!

Annunci

2 pensieri riguardo “Niente “botto”, ma va bene così!

  1. Sinceramente temo che ora guarin, dato per venduto sia a gennaio con la ridicola operazione coi gobbi, sia in tutta questa estate, sia un giocatore inutile. Non tanto per il suo valore, ma perché a più riprese gli è stato fatto capire che non rientrava nei piani dell’allenatore e della società. Se ci mettiamo che il suo è sempre sembrato più un problema di testa che di doti…. La frittata è fatta! E a gennaio se lo vendi ti tocca svenderlo. Spero di avere torto.

    Mi piace

  2. Vediamo Iacopo, io ricordo nel lontano 2008 uno Stankovic già praticamente venduto, rimasto poi in Nerazzurro e protagonista di una stagione strepitosa dopo le due precedenti annate deludenti. D’accordo, non possiamo metterli sullo stesso piano, ma talvolta la voglia di rivalsa è più importante di tante altre cose. Staremo a vedere, ora sta a lui e Mazzarri ripartire da zero! FORZA RAGAZZI!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...