Cesena vs INTER 0-1

Esaltarsi per una vittoria contro una neopromossa, per giunta arrivata soltanto grazie al calcio di rigore concesso dall’arbitro e trasformato da Icardi alla mezz’ora del primo tempo, penalty che ha peraltro costretto l’avversario a giocare in dieci per oltre sessanta minuti di gara, a cose normali non avrebbe senso.

10422358_830365973680210_4331376616386577741_n

10426255_830365327013608_4574200303316686664_n

L’Inter di oggi è però anche questo, è una squadra che deve riuscire a lasciarsi alle spalle insicurezze e paure, è una squadra che ha bisogno di ripartire, passo dopo passo, e ritrovare un po’ di tranquillità.

10394766_830365613680246_4719472225887213947_n

Per questo i 3 punti conquistati oggi saranno molto importanti, nonostante i grossi limiti evidenziati ancora una volta dalla squadra sul piano del gioco e del ritmo, nonostante l’incapacità dell’allenatore nel leggere la gara.

10421346_830362047013936_6001250418004494013_n

Nell’undici di oggi è rimasto fuori Vidic, sostituito dal redivivo Hugo Campagnaro, con Capitan Ranocchia riportato al centro della difesa, ruolo nel quale chiaramente riesce ad esprimersi al meglio.

10390408_830361490347325_2270379785716325370_n

Probabilmente sarebbe il caso di chiedersi se non prendere in considerazione l’ipotesi di schierare l’ex UTD sul centrodestra per consentire al Capitano di acquisire definitivamente la leadership imposta dal ruolo.

10659319_830361900347284_3012919836595578112_n

Da rivedere Obi, schierato ancora una volta sulla corsia di destra ed apparso in difficoltà alla distanza dopo un primo quarto d’ora di gara niente male: il nigeriano, mancino naturale, deve evidentemente ancora metabolizzare i diversi movimenti imposti dal cambio di fascia. Non meglio Dodò, che pur sollecitato in più di un’occasione dalle precise aperture dell’ottimo Kovacic (il migliore in campo insieme ad Hernanes) non è mai riuscito ad essere concreto e pericoloso, peccando spesso di imprecisione nei tentativi di cross dalla sinistra.

1780720_830363530347121_7795909164633188336_n

10600605_830361633680644_4120665372120391668_n

10614334_830363917013749_2658333040901887063_n

Male la coppia avanzata Palacio-Icardi: se il giovane ex blucerchiato si è comunque guadagnato la sufficienza segnando il gol vittoria (su rigore) e cercando di partecipare alla manovra tornando spesso anche sulla trequarti, el trenza” si è ripetuto nella solita prestazione incolore, sbagliando spesso anche negli appoggi più semplici e mostrando una condizione ancora troppo approssimativa (in panchina erano pronti i due primavera Bonazzoli e Puscas, non tenuti minimamente però in considerazione da Mazzarri).

1979517_830364800346994_7576340958602951565_n

1560677_830364877013653_6729631364601328717_n

Le buone notizie sono arrivate da Handanovic (autore di almeno un paio di grandi interventi) e dal terzetto di centrocampo, dove Medel ha saputo proteggere a dovere il reparto arretrato con il solito dinamismo consentendo a Kovacic ed Hernanes di sganciarsi in proiezione offensiva con maggiore libertà: il giovane croato e l’ex lazio sembrano essere finalmente riusciti a trovare la giusta intesa, e le ultime prestazioni sono certamente ben auguranti per il prosieguo della stagione.

10518842_830360980347376_3597973876653331644_n

485545_830361413680666_6520964165908050474_n

Nonostante le diverse criticità mostrate dalla squadra, oggi possiamo dunque provare a vedere il bicchiere mezzo pieno, in attesa della prossima difficile gara che vedrà i Nerazzurri impegnati a San Siro contro la Sampdoria nel turno infrasettimanale di Mercoledì.
Passo dopo passo per ripartire.

FORZA RAGAZZI!

.:: I Voti ::.

Handanovic 7
Campagnaro 6
Ranocchia (C) 6,5
Juan Jesus 6
Obi 5,5
Hernanes 7
Medel 6,5
Kovacic 7
Dodò 5,5
Palacio 5
Icardi 6

Mbaye 6

All. Mazzarri 5

Annunci

3 pensieri riguardo “Cesena vs INTER 0-1

  1. I LIMITI DI MAZZARRI SI VEDONO TUTTI QUANDO PREFERISCE UTILIZZARE UN SOLO CAMBIO DURANTE LA PARTITA. CONSIDERANDO CHE DOBBIAMO GIOCARE MERCOLEDI’, FORSE UN AVVICENDAMENTO DAVANTI SAREBBE STATO OPPORTUNO.

    Mi piace

  2. Mazzarri è un allenatore che per la paura di sbagliare non riesce mai ad osare. Nelle grandi squadre non è un atteggiamento che paga. Credo se ne sia reso conto anche Thohir che ha praticamente dato l’ultimatum al tecnico: in caso di sconfitta nelle prossime due partite Mazzarri potrebbe fare le valigie, con Mancini (non a caso ieri in tribuna a Cesena) in pole per sostituirlo. E per quanto mi riguarda sarebbe un graditissimo ritorno!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...