Napoli vs INTER 2-2

Un punto al San Paolo non è da buttare, avremmo potuto però fare di più.

10848541_909502535766553_888926400631785466_o

Troppe le occasioni concesse agli avversari, soprattutto nel primo tempo, quando Handanovic è finalmente tornato a fare il proprio mestiere chiudendo la porta un paio di volte allo scatenato Higuain. Lo schieramento dei partenopei ha creato sin da subito scompiglio nella retroguardia Nerazzurra, con D’Ambrosio e Santon in grande difficoltà in fase di ripiegamento, al cospetto di Mertens e Callejon, due clienti non certo semplici, la cui prerogativa è la velocità palla al piede.

10854275_909502739099866_666694287610132819_o

Nonostante la buonissima prova di Capitan Ranocchia, tornato al centro della difesa con le vesti da leader, è stato nuovamente Juan Jesus il vero anello debole del reparto: condizionato da un giallo per fallo inesistente dopo appena trenta secondi, il brasiliano ha condotto l’intera partita col freno a mano tirato, intimorito e spesso fuori posizione, diretto responsabile peraltro nelle due reti avversarie quando prima si perde Hamsik in mezzo all’area, poi si fa infilare da Higuain con un semplice stop a seguire che consente all’attaccante argentino di concludere indisturbato.

10855071_909502515766555_8972121168899158556_o

Oltre agli evidenti errori individuali vanno però sottolineati anche quelli del collettivo, con un centrocampo sempre in balìa dell’avversario, in ritardo nelle chiusure e lentissimo nelle ripartenze, dove Medel ha faticato non poco per coprire le falle lasciate da Brozovic e Guarin (sottotono quest’ultimo, impresentabile per condizione il croato).

10984547_909503412433132_3835486000895738022_o

10855061_909502742433199_235840544372634738_o

Nella prima frazione soltanto la frizzantezza di Shaqiri e la grande generosità di Palacio hanno consentito di creare qualche sporadica occasione, senza però portare alla necessaria incisività (il povero Icardi non ha ricevuto neanche un pallone giocabile).

10498108_909503732433100_2295714431573912391_o

La svolta arriva paradossalmente nel secondo tempo, quando dopo il doppio svantaggio Mr. Mancini decide di inserire Hernanes per Brozovic, inverte i terzini e rispolvera il vecchio 4-2-3-1 (poi completato al momento dell’inserimento del giovane Puscas per Juan Jesus): la squadra aumenta il ritmo e prende in mano la gara, trovando il meritato 1-2 con Palacio, bravissimo poi a procurarsi il rigore che Icardi trasforma (con tanto di “cucchiaio” che fa indispettire il portiere avversario) per il definitivo pareggio.

11046380_909503582433115_4092090914652048844_o

10860896_909503675766439_3981321098364331179_o

11025267_909503569099783_6200495761465576245_o

Un pareggio che alla fine va addirittura stretto ai Nerazzurri, in superiorità numerica soltanto però per pochi minuti dopo l’espulsione di Henrique per il fallo da penalty su Palacio: l’Inter nei minuti finali avrebbe potuto anche trovare il terzo gol, ma il poco tempo a disposizione e la poca convinzione hanno impedito la grande impresa.

10365580_909502972433176_3320110229510076925_o

Come dicevamo in apertura è comunque un punto molto importante, soprattutto per il morale dei Ragazzi, consapevoli adesso di potersela giocare ad armi pari con le prime della classe. Mr. Mancini non perde mai occasione per ripeterlo: “Noi siamo l’Inter, non dobbiamo aver paura di nessuno!”. Ha pienamente ragione.

1926066_909503212433152_5977630609707336465_o

Adesso testa all’Europa League, con l’andata degli Ottavi di Finale che giovedì ci porterà in Germania per affrontare l’insidioso Wolfsburg, seconda forza della Bundesliga.

Niente timore, in 107 anni di gloriosa storia i Nerazzurri hanno affrontato sfide ben più complicate. TANTI AUGURI INTER!

FORZA RAGAZZI!

.:: I Voti ::.

Handanovic 6,5
D’Ambrosio 5,5
Ranocchia (C) 6,5
Juan Jesus 5
Santon 7
Guarin 5,5
Medel 6
Brozovic 5
Shaqiri 6,5
Palacio 7
Icardi 6,5

Hernanes 6,5
Puscas 6

All. Mancini 6,5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...