INTER vs Atalanta 1-0

Buona la prima, ma vietato illudersi. Profilo basso e sotto col lavoro.
Il capolavoro di Jovetic arrivato al minuto ’93 è stato certamente esaltante, il giusto epilogo di una partita dominata in lungo ed in largo dai Nerazzurri, che con questi tre punti iniziano nel modo migliore la stagione.
L’entusiasmo della panchina tutta, unita a Mr. Mancini in un’esultanza liberatoria dopo la rete della vittoria è la chiara testimonianza di uno spogliatoio unito e deciso a lasciarsi alle spalle le ultime deludenti annate.

11953109_1002777069772432_3807378733530848202_n

Non sono però da sottovalutare alcuni aspetti che meritano attenta analisi: l’addio di Kovacic ha lasciato a centrocampo un grande vuoto qualitativo, oltre che tecnico-tattico. L’impostazione che l’Inter formato 2015/16 avrebbe dovuto avere dovrà adesso esser necessariamente ripensata e riadattata alle caratteristiche dei calciatori in rosa, che non hanno nelle corde le caratteristiche giuste per velocizzare il gioco come l’allenatore vorrebbe.
Ieri a brillare in mediana è stato il nuovo arrivato Kondogbia, un calciatore dal sicuro avvenire, forte fisicamente, molto bravo nell’interdizione e nella protezione della palla, che non disdegna sortite offensive in grado di scardinare le difese avversarie. Da solo però non basta. Ed i compagni di reparto visti ieri non sono all’altezza di sostenere da soli un attacco poco propenso a dare una mano nella costruzione. Servirebbe ritrovare il miglior Guarin, e probabilmente non basterebbe.

11890951_1002777329772406_6685860429363764669_n

L’equivoco tattico dei primi venti minuti (a cui poi fortunatamente Mr. Mancini ha provveduto a porre rimedio), con Gnoukouri a tratti imbarazzante nel ruolo di mezzala nel quale anche Medel ha mostrato evidenti limiti, deve essere risolto. La presenza di Brozovic a centrocampo è troppo importante e certamente anche più funzionale rispetto a quella di inizio partita, quando il croato fungeva da incursore dietro le due punte senza trovare il giusto passo: la fisicità e la buona tecnica dell’ex Dinamo Zagabria servono in mezzo, ed il secondo tempo di ieri sta a testimoniarlo, quando l’inserimento di Hernanes sulla trequarti ha consentito di rimettere i pezzi del puzzle nelle giuste posizioni.
È mancata poi la spinta dei terzini, con Juan Jesus e Santon certamente sufficienti ma non qualitativamente all’altezza. Ci sarà però temo per migliorare.

11903879_1002777326439073_4256772699843332231_n

Le note maggiormente positive, oltre che da Stevan Jovetic (subentrato al povero Icardi, neo-Capitano, vittima di un risentimento muscolare accusato nel riscaldamento) eroe di serata con il bellissimo gol allo scadere, sono arrivate dalla solida ed impenetrabile nuova coppia difensiva: Murillo e Miranda hanno mostrato sicurezza, affidabilità ed un’intesa che sembra ben promettere. Mai in difficoltà contro un attacco temibile e veloce come quello atalantino, i due sudamericani hanno finalmente riportato nella retroguardia Nerazzurra quelle certezze che dopo l’addio di Samuel erano venute troppo spesso a mancare.

11951392_1002777223105750_5886762023592593811_n

Come dicevamo in apertura però, guai a lasciarsi andare a facili entusiasmi, la strada è ancora lunghissima ed una partita, seppur ben giocata, non può certo da sola far dimenticare le troppe delusioni del recente passato.
Adesso testa al Carpi, una sfida che si annuncia semplice sulla carta e per questo tremendamente pericolosa.
Con un occhio al mercato: se dovessero arrivare Lavezzi e Perisic, con un innesto a centrocampo (qualitativamente all’altezza) questa Inter potrebbe davvero tornare competitiva.

FORZA RAGAZZI!

.:: I Voti ::.

Handanovic 6
Santon 6
Miranda 6,5

Murillo 6,5

Juan Jesus 6
Medel 5,5

Gnoukouri 4,5
Kondogbia 7
Brozovic 6,5
Palacio 6
Icardi (C) s.v.

Jovetic 8
Hernanes 6,5
Manaj 6

All. Mancini 6,5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...