INTER vs Milan 1-0

Tre punti dopo tre giornate di Campionato, vittoria nel Derby e testa della classifica in solitaria. Per l’Inter una Domenica da incorniciare, sotto tutti gli aspetti.
Mr. Mancini adesso può gustarsi la propria creatura, che pian piano sta sapientemente plasmando: sta nascendo una nuova Inter, vedremo se riuscirà ad essere vincente come quella di 10 anni fa. Le premesse, per adesso, ci sembrano buone, anche se per i giudizi definitivi ci sarà ancora molto da attendere.

12019962_1014476045269201_3093299931252074370_n

Dopo tante ipotesi sul probabile cambio di modulo l’allenatore Nerazzurro ieri ha confermato il 4-3-1-2, spostando Medel al centro della difesa con Murillo (l’infortunio di Miranda si è fatto sentire, soprattutto per il colombiano che ad inizio gara è apparso sin troppo svagato, salvo poi riprendersi nel secondo tempo), davanti ad Handanovic, Santon e Juan Jesus sulle corsie esterne, Felipe Melo in mediana con Guarin e Kondogbia ai lati, Perisic dietro alla coppia Jovetic-Icardi (C).

12004764_1014475941935878_3487402611056082982_n

12019906_1014475651935907_6136639420260691322_n

Dopo lo spavento iniziale sventato da un formidabile Handanovic (ieri davvero impeccabile) in uscita su Luiz Adriano, i Nerazzurri iniziano a distendersi, riuscendo a rendersi pericolosi con Jovetic e Perisic (il talento croato ha mostrato buone giocate per poi spegnersi strada facendo, avrà bisogno ancora di un po’ di tempo per ambientarsi ai nuovi ritmi del nostro calcio).

12011207_1014475938602545_2903307895542610051_n

Tra i più positivi certamente i due terzini, con Santon sempre pronto alle sovrapposizioni e concentrato in ripegamento e Juan Jesus grintoso e attento sulla corsia mancina. A centrocampo per tutto il primo tempo ha spiccato per personalità e presenza il nuovo arrivato Felipe Melo, già leader di una squadra che probabilmente aveva proprio necessità del temperamento e dell’esperienza del brasiliano. In avanti ancora ottima prova di Jovetic, con Icardi un po’ in ombra ma senza dubbio autore di una buona partita.

11986438_1014475831935889_666936105418268083_n

12002807_1014475661935906_892612983289447408_n

Giudizio a parte merita Fredy Guarin, quasi invisibile nella prima frazione, autentico mattatore nella ripresa, quando sfiora il gol in un paio di occasioni per poi trafiggere il portiere avversario con un gran sinistro mancino da fuori dopo la bella imbeccata di Davide Santon dalla destra: è il minuto cinquattotto, è la rete che sblocca la partita e che consegna ai Nerazzurri la vittoria  nel Derby ed il primato solitario in classifica. Cosa che non succedeva ormai da anni.

12003176_1014475745269231_3780837246752943879_n

Per vedere la vera Inter ci sarà bisogno di tempo, ma vincere partite del genere e mettere punti in saccoccia è un aspetto indubbiamente importante per il prosieguo di una stagione iniziata finalmente col piede giusto.

12003213_1014475761935896_2372608357387439916_n

Domenica contro il chievo sarà un’altra gara difficile, da preparare con molta attenzione: un’altra vittoria lancerebbe i Nerazzurri in una dimensione di entusiasmo pazzesca. Per questo è fondamentale non abbassare la guardia.

FORZA RAGAZZI!  

.:: I Voti ::.  

Handanovic 7
Santon 7
Medel 6,5
Murillo 6
Juan Jesus 7
Felipe Melo 6,5
Guarin 7
Kondogbia 6
Perisic 6
Jovetic 6,5
Icardi 6

Telles 6
Palacio 5,5
Ranocchia 6

All. Mancini 7,5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...