Bologna vs INTER 0-1

A distanza di oltre un mese i Nerazzurri ritrovano la vittoria in Campionato nella trasferta bolognese, riportandosi momentaneamente in testa alla classifica. Non è stata una gara caratterizzata dal bel gioco, ma quel che contava erano i tre punti e gli uomini di Mr. Mancini hanno saputo sfruttare al meglio una delle poche indecisioni della difesa avversaria e segnare il gol vittoria con Mauro Icardi, finalmente decisivo dopo un periodo di poca lucidità sotto porta. I Nerazzurri sono peraltro riusciti ad avere la meglio sull’avversario pur giocando oltre mezz’ora in inferiorità numerica a causa del rosso comminato a Felipe Melo per somma di ammonizioni (il secondo giallo sventolato in faccia dall’arbitro Banti al brasiliano ci è parso veramente inopportuno).

12191000_1035232506526888_2464873916265047746_n

È tornata l’Inter cinica e spietata di inizio Campionato? Difficile dirlo, anche se il secondo tempo di ieri ha dato diverse indicazioni in tal senso. La retroguardia ha ben figurato di fronte ad un attacco ben assortito come quello rossoblù, anche grazie alle buone prove individuali di Miranda e Ranocchia ed al miracoloso Handanovic che al minuto ’94 ha chiuso la porta in faccia a Destro che aveva concluso a botta sicura da distanza ravvicinata, blindando il risultato.

12191793_1035232503193555_7013772582540341430_n

Non male i terzini, con Santon sempre propositivo in fase di spinta e Juan Jesus concentrato e reattivo sulla corsia mancina (i limiti del brasiliano in fase offensiva debbono essere giudicati al netto  della grande solidità difensiva). A centrocampo stavolta stecca Felipe Melo, non soltanto per l’esplulsione: l’ex galatasaray è apparso lento ed impacciato, impreciso e sin troppo falloso. Così come il compagno di reparto Kondogbia, cresciuto nella ripresa ma ancora insufficiente. Grande prova invece di Marcelo Brozovic, soprattutto quando viene spostato nel ruolo naturale al centro della mediana, dove ha saputo dettare tempi di gioco e dare ritmo alla squadra con precisione, mostrandosi eccellente anche in fase di contenimento (da una sua verticalizzazione per Ljajic è arrivato il vantaggio dei Nerazzurri). In avanti, detto di Icardi, tornato finalmente al gol (poteva francamente però risparmiarsi lo sfogo nel dopopartita), il più positivo è stato indubbiamente Adem Ljajic, autore di una prova strepitosa, a tutto campo, nella quale ha saputo unire qualità e quantità mettendosi al completo servizio della squadra.

12189967_1035232509860221_1151691614919574627_n

Meno bene invece Perisic, apparso non ancora completamente integrato negli schemi di Mr. Mancini. Anche Guarin e Biabiany, subentrati nella ripresa, sono entrati molto bene in campo (Palacio ingiudicabile avendo giocato poco più di cinque minuti).

12063742_1035234716526667_4232671066873414162_n

Serata dunque difficile ma alla fine positiva per i Nerazzurri (nonostante le espulsioni di Melo e di Mr. Mancini, apparso molto nervoso, probabilmente conscio dell’importanza del match), che adesso possono guardare alla sfida di Sabato sera contro la roma con maggiore fiducia.

FORZA RAGAZZI!


.:: I Voti ::.

Handanovic 8
Santon 6
Miranda 6,5
Ranocchia 6
Juan Jesus 6
Felipe Melo 5
Kondogbia 5,5
Brozovic 7,5
Perisic 5,5
Ljajic 7,5
Icardi 6

Guarin 6
Biabiany 6
Palacio s.v.

All. Mancini 7

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...