INTER vs Bologna 2-1

Seconda vittoria consecutiva per i Nerazzurri, che dopo la bella vittoria sul Palermo riescono ad avere la meglio anche sul buon Bologna di Roberto Donadoni, cogliendo tre punti fondamentali per non perdere il treno Champions. Sabato prossimo scontro diretto all’Olimpico contro la roma, sfida verità che l’Inter è pronta ad affrontare con ritrovata convinzione ed entusiasmo. L’infortunio di Icardi dopo appena dieci minuti di gara (out sicuramente nella prossima gara) sembra complicare i piani di Mr. Mancini, che però è abile nel riorganizzare modulo e squadra inserendo il francese Kondogbia per un 4-3-3 che mette in mostra una bella Inter, padrona del campo per tutti i novanta minuti.

12496513_1112115348838603_7319053910966291975_o.jpg

Indubbiamente la vittoria sulla juventus, purtroppo non sufficiente all’approdo in finale, nel ritorno di Coppa Italia di una decina di giorni fa, ci ha restituito una squadra con maggiore entusiasmo, più consapevole della propria forza e più pronta a giocarsi le residue speranze di raggiungere l’obiettivo stagionale, quel terzo posto  che adesso non appare più così improbabile.

12841288_1112115505505254_2790306442749112739_o

Nel 2 a 1 sul Bologna è stato ancora una volta decisivo Ivan Perisic, che sembra aver finalmente trovato la giusta armonia psicofisica ed è tornato sui livelli che gli competono. Bene anche la mediana, dove Brozovic e Medel si confermano in grande spolvero, coadiuvati dal buon Kondogbia che, subentrato a freddo dopo pochi minuti, riesce ad entrare subito in partita. Non brillantissimi Eder e Ljajic, anche se varrebbe la pena insistere sui due, soprattutto sul serbo, spesso in grado di regalare giocate decisive.

1506347_1112115592171912_1713566922547841335_o

Il vero mattatore della serata viene però dalla retroguardia: Danilo D’Ambrosio. Il terzino sinistro è decisivo sia sulla prima rete, con un bell’assist per Perisic, che sul raddoppio, quando si traveste da bomber navigato e sfrutta al meglio la sponda di Miranda per il 2-0. Molto bene comunque tutta la retroguardia, guidata con sicurezza dal brasiliano Joao Miranda che ben si disimpegna a fianco del connazionale Juan Jesus, in questo momento giustamente preferito a Murillo. A destra, la spinta di Nagatomo è sempre puntuale e propositiva.

12819388_1112115532171918_789936390018360833_o

Le ultime due vittorie, come dicevamo in apertura, sono state findamentali per non aumentare il distacco dal terzo posto, attualmente occupato proprio dal prossimo avversario, quella roma che adesso fa un po’ meno paura, nonostante l’impressionante ruolino di marcia sotto la gestione spalletti.
Dobbiamo crederci perchè abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti.

FORZA RAGAZZI!

.:: I Voti ::.  

Handanovic 6
Nagatomo 6
Miranda 7
Juan Jesus 6,5
D’Ambrosio 7,5
Brozovic 6
Medel 6,5
Ljajic 6
Perisic 7,5
Eder 6
Icardi s.v.

Kondogbia 6,5
Palacio 6,5
Murillo s.v.

All. Mancini 7

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...