INTER vs Crotone 3-0

Troppo spesso tendiamo a dimenticare che prima delle numerose critiche, delle logiche perverse di un calcio sempre più orientato al marketing e finanza, della ricerca di quella stabilità societaria che ormai ci ha abbandonato da tempo, c’è una squadra, un gruppo di ragazzi che ogni domenica deve andare in campo ed onorare la maglia, nonostante tutto. Troppo spesso dimentichiamo quanto l’aspetto psicologico, al pari di quello tecnico ed atletico, sia determinante nell’economia di una stagione, quanto possa influenzare il rendimento dei calciatori che, ricordiamolo, per quanto strapagati e straviziati, rimangono pur sempre ragazzi, con le loro debolezze ed imperfezioni.Nell’ultima settimana abbiamo sentito parlare soltanto di allenatori, casting, avvicendamenti nei quadri dirigenziali, senza preoccuparci minimamente della squadra, che alla fine dovrebbe rappresentare la cosa più importante: i risultati pessimi di inizio anno hanno certamente creato evidenti difficoltà nello spogliatoio, hanno minato l’autostima di un gruppo che alla vigilia era considerato uno tra i più forti del nostro campionato.

Ebbene, a prescindere da chi arriverà alla guida tecnica (mentre sto scrivendo queste righe sembra essere pressochè certo l’ingaggio di Stefano Pioli fino al 2018), sono proprio i giocatori a dover essere maggiormente responsabilizzati. Quando si indossa la maglia di un club importante come quello Nerazzurro si dovrebbe comprendere prima di tutto l’importanza di onorare una una storia divenuta leggenda, una tradizione fatta di valori improntati all’onestà, alla disciplina, al duro lavoro.

Ieri, contro il Crotone, i Ragazzi mandanti in campo da Mr. Vecchi (dimostratosi comunque all’altezza del ruolo ed al quale vanno i più sentiti ringraziamenti) finalmente hanno mostrato orgoglio, hanno messo in campo voglia e determinazione, hanno cercato una vittoria rimasta in bilico per 85 minuti, che alla fine hanno meritatamente colto nel segno di un Capitano, Mauro Icardi, che al netto di qualche errore, di qualche dichiarazione inopportuna (fuori dal campo), sta dimostrando quest’anno di meritare la fascia: grande impegno, sostanza, altruismo, tutte caratteristiche che stanno portando l’argentino alla completa maturazione calcistica. Senza dimenticare che stiamo parlando di un ragazzo di appena 23 anni. 

Se sia stata soltanto una reazione d’orgoglio da parte di una squadra subissata dalla marea di critiche dell’ultimo periodo sarà soltanto il tempo a dircelo. Ieri comunque abbiamo finalmente rivisto un’Inter combattiva, compatta e pronta a colpire. E poco importa se la vittoria è arrivata soltanto nei minuti finali: quel che contava era l’atteggiamento, che ieri è stato estremamente positivo.

Da qui dovrà ripartire il nuovo allenatore, che dovrà anche restituire convinzione ed entusiasmo ad un gruppo, lo ribadiamo, dalle potenzialità enormi.

Mauro Icardi a parte, ieri abbiamo rivisto un grandissimo Marcelo Brozovic, finalmente uscito dal letargo e tornato ai livelli della scrosa stagione. I compagni di reparto, probabilmente troppo imprecisi e discontinui, sono comunque due elementi su cui puntare per risollevare una stagione nata purtroppo disgraziata. Così come gli esterni Perisic e Candreva.

L’avversario ha saputo chiudersi molto bene commettendo l’errore di scoprirsi proprio sul finire della gara, magari ingolosito dall’opportunità di poter colpire: contro squadre tatticamente preparate come il Crotone, e saranno molte quelle che verranno a Milano per coprirsi e tentare il colpaccio in contropiede, sarebbe probabilmente più indicato però tentare di sfondare non soltanto sugli esterni, sfruttando magari maggiormente anche le vie centrali. In quest’ottica sarebbe auspicabile affiancare ad Icardi una seconda punta che possa aprire spazi e alternarsi al Capitano nel gioco in profondità. Ma queste sono valutazioni che spetteranno al nuovo tecnico.

Aspettando il Derby di San Siro.
FORZA RAGAZZI!
.:: I Voti ::.
Handanovic 6

D’Ambrosio 6

Miranda 6

Ranocchia 6

Santon 6

Brozovic 7,5

Joao Mario 5,5

Banega 5,5

Perisic 6,5

Candreva 6

Icardi (C) 8
Murillo 6

Eder 6,5

Jovetic 6
All. Vecchi 7

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...